Editoriale di marzo 2021

aggiornato al | Staff | ARTICOLI

A cura di Marie-Françoise Delatour Presidente di Cercare Oltre e capo-fila del progetto Sogni&Bisogni

Siamo ancora in piena pandemia, marzo si caratterizza con l’arrivo della primavera e con il timido avvio della vaccinazione delle persone più fragili, anche per alcuni dei nostri utenti. Finalmente.

EditorialeMarzoGrande
Ma siamo ancora in fase di lockdown, e le nostre attività sono purtroppo ridotte. Facciamo quello che possiamo, e, sulla scia del progetto “Parla con noi” del DSM al quale molte associazioni hanno collaborato nel 2020, una Associazione, Progetto Itaca Bologna, ha ripreso la fiaccola in mano e propone di proseguire l’ascolto con una linea gestita dai suoi volontari. Vi proponiamo l’articolo “Siamo in linea per ascoltarti” e vi suggeriamo di diffondere l’iniziativa ed il volantino presso le persone sole che hanno bisogno di compagnia in questa fase difficile.

In questi giorni stanno uscendo i video di alcuni seminari PRISMA dedicati al benessere psicofisico nell’area della Salute Mentale. Dopo quello sul ruolo fondamentale dell’acqua (dott. Palmisano) che vi abbiamo proposto nella newsletter di dicembre, con questo numero vi proponiamo un breve video con articolo della dott.ssa Renata Alleva, nutrizionista, sull’importanza della scelta di alimenti sani e senza additivi chimici. Il mese prossimo vi proporremo il video del Prof. Bazzocchi sul ruolo del microbiota intestinale nei percorsi di miglioramento della salute psicofisica.
Per proseguire i vari filoni di riflessione sul Dopo di Noi, sul ruolo degli Enti locali e sull’accesso ai vari servizi, vi proponiamo 3 articoli a valenza generale scritti da esperti e protagonisti della società civile.

Il primo, scritto dal Prof. Avv. Thomas Tassani, ordinario di Diritto Tributario nell’Università di Bologna, riguarda i benefici fiscali della legge “Dopo di noi”.
Il secondo, scritto dall’Assessore Marco Lombardo, assessore all’accessibilità del Comune di Bologna, illustra come un Comune con 21000 persone con disabilità sta affrontando la sfida del superamento delle barriere e della mobilità per tutti.
Il terzo, scritto da un gruppo di donne con responsabilità impegnate nei CAF (in questo caso ACLI), da una testimonianza sulle difficoltà e sull’ impegno che i servizi CAF mettono nei confronti di chi ha problemi di disabilità mentale.
A nome di tutti i lettori ringrazio gli autori di questi preziosi contributi.

E poi abbiamo le testimonianze preziose di chi vive situazioni di disagio mentale, direttamente ed indirettamente.
In questo numero abbiamo riservato uno spazio particolare a tali testimonianze, con 3 articoli. A cominciare da quello della Presidente del CUFO, che si qualifica come mamma, e ci trasmette bene lo sconcerto ed il disorientamento, il profondo dolore dei genitori quando viene loro trasmessa la diagnosi di disabilità di un figlio giovanissimo. Chi li aiuta ad affrontare questa sofferenza? A capire il “che fare”? a seppellire molte speranze e a riprendere il cammino spezzato?
L’Associazione Didi ad Astra ci racconta l’importanza di offrire momenti di svago al sabato per i figli con autismo.
Infine, chiudiamo con serenità con Michele e Luciano dell’associazione Galapagos intervistati da Federico Mascagni, che ci comunicano l’entusiasmo di vivere sempre esperienze nuove.

Ultima ora
Questa mattina 26 marzo si è riunita via web la Consulta Regionale Salute Mentale per rinnovare gli incarichi di Presidente e vice-presidente della Consulta. In sostituzione di Enzo Morgagni è stato incaricato come nuovo presidente Giovanni Ruviero dell’associazione “Non più soli” di Ferrara, componente del CUF di Ferrara e vice-presidente dell’UNASAM regionale; come vice presidente della Consulta regionale Antonella Mastrocola, direttore del CSM Ravenna AUSL Romagna, in sostituzione di Pietro Pellegrini direttore del DSM di Parma.
Inviamo ad entrambi i migliori auguri per questo nuovo incarico.
Buona lettura a tutti




 

Marco Cavallo - simbolo della chiusura dei manicomi

La Terra Santa

...quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno...

Versi tratti da "La Terra Santa"
di Alda Merini
Una raccolta di poesie che l'autrice scrisse quando era rinchiusa nel manicomio Paolo  Pini, di Milano.

Scorciatoie

Sogni&Bisogni

Associazione Cercare Oltre

presso Istituzione Giancarlo Minguzzi
Via Sant'Isaia, 90
40123 Bologna
Codice Fiscale: 91345260375
email: redazione@sogniebisogni.it

Privacy&Cookies

Privacy Policy Cookie Policy