• Home
  • documenti
  • Articoli
  • Il ruolo degli educatori nel supporto e nello sviluppo scolastico degli adolescenti fragili

Il ruolo degli educatori nel supporto e nello sviluppo scolastico degli adolescenti fragili

aggiornato al | Staff | ARTICOLI

di Rocco De Luca, redattore di Sogni&Bisogni

Il supporto allo studio è molto più di una lezione o di aiuto nel fare i compiti. Per gli studenti fragili, può essere un faro di speranza, un sostegno indispensabile e un'opportunità trasformativa che inizia con un ambiente accogliente e inclusivo.
Il primo passo è sentirsi accettati e compresi, liberi da giudizi e stereotipi. Solo in un ambiente sicuro possono aprirsi e affrontare le proprie sfide con fiducia. In questo articolo, esploreremo il significato profondo del supporto allo studio per gli studenti fragili e come possa influenzare positivamente le loro vite e il loro futuro.

sostegno scolastico

Personalizzazione dell' apprendimento
Nel panorama educativo contemporaneo, gli educatori che offrono aiuto scolastico stanno emergendo come pilastri fondamentali nel percorso di studi degli adolescenti. Studiare insieme e sentirsi supportati rappresentano un rifugio che promuove l'apprendimento, la crescita personale e il successo scolastico.
L’aiuto, per adolescenti, può assumere diverse forme. Solitamente include tutoraggio individuale o di gruppo, sessioni di studio guidate, aiuto con i compiti, strategie di gestione del tempo e delle materie, e supporto emotivo per affrontare lo stress legato agli studi, con l'obiettivo di aiutarli a migliorare le loro capacità di studio.

Ogni studente fragile ha esigenze uniche, ciò significa adattare le lezioni e le strategie di insegnamento alle loro necessità individuali, fornendo spiegazioni aggiuntive, garantendo tempi supplementari per completare i compiti o creando programmi di apprendimento personalizzati.
Gli studenti fragili spesso affrontano sfide emotive che possono influenzare il loro apprendimento. Il supporto offerto non si limita solo alla materia accademica, ma include anche un sostegno emotivo costante. Gli educatori devono essere empatici e disponibili ad ascoltare le preoccupazioni degli studenti, offrendo un sostegno genuino e compassionevole.

È importante che il luogo dedicato allo studio sia un ambiente caloroso e accogliente che si distingue dai tradizionali ambienti scolastici. Qui, gli adolescenti possono sentirsi liberi di esprimere sfide e preoccupazioni senza timore di giudizio. Gli educatori presenti hanno le capacità e la formazione per comprendere le loro esigenze e per adattare le strategie di supporto. Questa attenzione personalizzata crea un ambiente di apprendimento in cui gli adolescenti si sentono valorizzati e supportati nel loro percorso accademico. Biblioteche e laboratori informatici forniscono agli studenti accesso a materiali didattici diversificati e strumenti digitali che li aiutano a esplorare, apprendere e creare in modi innovativi.
Utilizzare gli spazi presenti sul territorio permette di usufruire di risorse educative e tecnologiche all'avanguardia che aiutano gli adolescenti a migliorare le proprie abilità di studio e a sviluppare competenze chiave.

Supporto emotivo e motivazionale
Oltre all'assistenza scolastica, gli educatori offrono anche un prezioso supporto emotivo e motivazionale agli adolescenti. Riescono spesso a identificare e affrontare eventuali sfide emotive o comportamentali che potrebbero influenzare le prestazioni scolastiche degli studenti. Attraverso l'incoraggiamento, la guida e il sostegno costante, gli adolescenti sono motivati a superare le difficoltà e a perseguire i loro obiettivi con fiducia e determinazione.
Come educatore della Cooperativa Società Dolce, ho avuto il privilegio, nell'ambito del Budget di salute, di assistere un adolescente nel suo percorso di apprendimento. Vedere i suoi progressi e la sua crescita è stato incredibilmente gratificante. Insieme, abbiamo affrontato le sfide con determinazione e pazienza. Ho adattato le lezioni e le strategie di studio per soddisfare le sue esigenze individuali, incoraggiandolo costantemente e offrendogli sostegno emotivo.
Ho utilizzato diverse strategie tra cui la pianificazione del tempo, il supporto emotivo e la promozione di abitudini di studio sane. Inoltre, ho lavorato anche sulla riduzione della pressione e sull'accettazione del fatto che ogni successo, anche piccolo, merita di essere celebrato.
Attraverso il mio impegno costante e la sua dedizione, l'ho visto non solo migliorare le abilità di studio, ma anche acquisire fiducia in sé stesso e una motivazione rinnovata per imparare. Assistere alla sua trasformazione è stata un'esperienza incredibilmente gratificante che conferma il valore e l'importanza del supporto personalizzato nello studio degli adolescenti.

Conclusioni
Il vero successo dello studio per gli studenti fragili non è solo una questione di voti, ma di crescita personale e autostima. Attraverso il supporto dedicato e l'empowerment, gli studenti possono superare le loro sfide, acquisendo fiducia nelle proprie capacità e sviluppando una visione positiva di sé stessi e del loro futuro.
Il supporto emotivo e la flessibilità sono elementi chiave nell'educazione degli adolescenti e, come educatori, dobbiamo essere pronti ad adattare le nostre pratiche in base alle esigenze individuali degli studenti, fornendo non solo supporto allo studio, ma anche sostegno emotivo e comprensione. Solo così possiamo aiutare questi giovani a raggiungere il loro pieno potenziale educativo e personale.

In conclusione, il supporto allo studio rappresenta un viaggio di scoperte, crescita e trasformazione. Va al di là dell'insegnamento e dell'apprendimento, abbracciando l'intera persona e offrendo un sostegno integrato che va dalla materia accademica al benessere emotivo. Investire nel supporto degli studenti fragili non solo li aiuta a ottenere successo scolastico, ma li prepara anche per affrontare le sfide della vita con forza, resilienza e fiducia.




 

Marco Cavallo - simbolo della chiusura dei manicomi

La Terra Santa

...quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno...

Versi tratti da "La Terra Santa"
di Alda Merini
Una raccolta di poesie che l'autrice scrisse quando era rinchiusa nel manicomio Paolo  Pini, di Milano.

Scorciatoie

Sogni&Bisogni

Associazione Cercare Oltre

presso Istituzione Giancarlo Minguzzi
Via Sant'Isaia, 90
40123 Bologna
Codice Fiscale: 91345260375
email: redazione@sogniebisogni.it

Privacy&Cookies

Privacy Policy Cookie Policy