• Home
  • documenti
  • Articoli
  • Tutti dentro: gli hikikomori e i loro coetanei reclusi

Tutti dentro: gli hikikomori e i loro coetanei reclusi

aggiornato al | Staff | ARTICOLI

a cura di Federico Mascagni, coordinatore di Sogni e Bisogni

In un’epoca di emergenza pandemica dove l’isolamento domiciliare è stata una delle abitudini principali adottate per la profilassi, gli hikikomori, i giovani reclusi in casa, si sono trovati nelle stesse condizioni dei loro coetanei costretti a una vita limitata alle quattro mura domestiche. Abbiamo posto a Elena Carolei, Presidente di Hikikomori Italia Genitori ONLUS, alcune domande per capire se le pari condizioni hanno portato a qualche risultato interessante.

Carolei Hikikomori

Chi sono gli hikikomori?

Gli hikikomori sono giovani che si chiudono in casa e smettono di frequentare gli amici, la scuola, e vivono di notte occupandosi di videogiochi o attività solitarie.
Hikikomori è un nuovo disagio osservato già da alcuni decenni in Giappone e ora approdato in altre nazioni del mondo tra cui l’Italia, dove si stima che possano essercene oltre 100.000. Il termine si riferisce a quei giovani che interrompono le relazioni sociali, smettendo anche di lavorare o di andare a scuola, rifugiandosi nella propria stanza per mesi o anni, smettendo di comunicare anche con i genitori e invertendo spesso il ritmo sonno veglia. Viene spesso confuso con la dipendenza da internet perché molti di loro trascorrono il tempo utilizzando videogiochi o navigando sul web. Ma hikikomori è un problema diverso: si riferisce alla difficoltà a stare con gli altri, non all’abuso delle nuove tecnologie.
Quando si rifugiano nella stanza, gli hikikomori trascorrono il tempo in vari modi. Molti navigano in internet o usano i videogiochi; molti altri si dedicano alla lettura, alle lingue, al disegno, o alla musica. Gli hobby, tra cui internet e le nuove tecnologie, rendono meno penosi il ritiro e la solitudine, e possono anche creare dipendenza, ma non sono la causa dell’hikikomori.

Come vivono le ragazze e i ragazzi  hikikomori il periodo della pandemia?

In epoca di pandemia, alcuni ragazzi hikikomori hanno avuto un temporaneo sollievo alle loro sofferenze, in quanto si è ridotta la distanza tra la propria condizione di chiusura in una camera, e quella dei coetanei che non possono uscire oltre una certa ora la sera, e frequentano la scuola con irregolarità.
Altri ragazzi hikikomori, i quali avevano iniziato un percorso di riavvicinamento alle relazioni sociali, invece si sono trovati purtroppo a dover interrompere il percorso personale, e a regredire nel proprio progetto di vita e quindi ad avere avuto un grave danno al proprio sviluppo.

Il periodo di didattica a distanza ha riavvicinato le ragazze e i ragazzi hikikomori alla scuola?

La didattica a distanza è una modalità che utilizza tecnologie che permettono di proseguire gli studi anche a chi non riesce a recarsi a scuola, pertanto molto adatta agli hikikomori. Tuttavia, visto che il ritiro sociale è un disagio che investe la sfera psicologica, la didattica a distanza deve essere necessariamente affiancata da un progetto personale calato sullo studente hikikomori, possibilmente attraverso la collaborazione tra consiglio di classe, famiglia e professionisti che seguono il ragazzo. La nostra associazione, Hikikomori Italia Genitori, presente su facebook, partecipa ad un apposito Comitato tecnico del MIUR per fornire alle scuole spunti e strumenti per aiutare i ragazzi in ritiro sociale nella prosecuzione degli studi.




 

Marco Cavallo - simbolo della chiusura dei manicomi

La Terra Santa

...quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno...

Versi tratti da "La Terra Santa"
di Alda Merini
Una raccolta di poesie che l'autrice scrisse quando era rinchiusa nel manicomio Paolo  Pini, di Milano.

Scorciatoie

Sogni&Bisogni

Associazione Cercare Oltre

presso Istituzione Giancarlo Minguzzi
Via Sant'Isaia, 90
40123 Bologna
Codice Fiscale: 91345260375
email: redazione@sogniebisogni.it

Privacy&Cookies

Privacy Policy Cookie Policy