• Home
  • documenti
  • Articoli
  • “Delle Cure delle Arti”. La bellezza che nasce
 dalla sofferenza una rassegna della Ausl di Bologna

“Delle Cure delle Arti”. La bellezza che nasce
 dalla sofferenza una rassegna della Ausl di Bologna

aggiornato al | Staff | ARTICOLI

E’ in corso a Bologna, dal 16 maggio fino al 10 giugno, la seconda edizione della rassegna “Delle cure, delle Arti” a cura dell’Ausl di Bologna. Mostre, presentazioni di libri,
concerti, spettacoli, visite guidate e laboratori
 creativi, in un intreccio di cultura, storia e sanità per raccontare ciò che può nascere dalla sofferenza quando diventa artigianato e arte.
Fino al 10 giugno, cittadini e turisti potranno riscoprire un
 patrimonio storico, artistico e scientifico tra i più
 prestigiosi in Italia.

La rassegna si è aperta il 16 maggio con la presentazione del volume Take a picture - Storie a fumetti di un altro mondo, una collaborazione tra l’artista Andrea Bruno e Centro diurno Rondine di Bologna, e l’inaugurazione della mostra de “Il Cinno Selvaggio” (Squadro Stamperia Galleria d'arte, via Nazario Sauro).
Take a picture è un volume realizzato da nove autori del Centro Rondine di Bologna durante cinque mesi di laboratorio condotti nel 2014 dall'illustratore Andrea Bruno, ed è il secondo volume del progetto editoriale “Il Cinno Selvaggio”, ideata dalle educatrici Barbara Bizzaro e Silvia Ferro.
Un artista esterno al mondo (spesso invisibile) della psichiatria ha lavorato con i pazienti del centro diurno per innescare una contaminazione felice tra metodologie artistiche consolidate e creatività 'outsider'.

La sanità
bolognese è nata nel Duecento con 
l'istituzione della Confraternita dei Battuti. Il progetto
 'Delle cure, delle Arti' vuole creare una continuità con la storia, 
mettendo in luce una bellezza intimamente correlata alla
sofferenza, e proprio nelle sale dell'Oratorio dei Battuti di Santa Maria
della Vita è aperta al pubblico la mostra 'People',
 personale del pittore bolognese Nicola Nannini. 

Carlo Alberto Pizzardi è stato un grande personaggio poco conosciuto, e il suo nome compare su varie insegne di Bologna. E’ stato lui a contribuire all’eccellenza del sistema ospedaliero della città; dopo aver costruito scuole ed asili, nella prima metà del 900, decise di lasciare la sua immensa fortuna alle istituzioni di salute pubblica. Sono nati così gli ospedali Maggiore e Bellaria di Bologna (per saperne di più, potete ascoltare la puntata n. 389 di Psicoradio, che racconta la storia di questo bizzarro benefattore che si è preso a cuore il bene comune).
Il 31 maggio la rassegna “Delle cure delle arti”, in collaborazione con il FAI, organizza una passeggiata nei luoghi e nei palazzi dedicati a Pizzardi, e la giornata si concluderà con 
il concerto In nomine Beatae Mariae Verginis della Schola
gregoriana Benedetto XVI e l'ensemble Blumine.
 

Tra i tanti altri appuntamenti della manifestazione ricordiamo la presentazione di alcuni libri: il 27 maggio, alle 21 il “Repertorio dei matti della città di Bologna” di Paolo Nori, che ne parlerà con Angelo Fioritti, direttore sanitario della Ausl di Bologna; partecipa Psicoradio e il Faro.


Giovedì 28 Maggio, Presentazione del volume d'artista De Corporis Fabrica, un progetto artistico di Beatrice M. Serpieri. L'autrice parte dall’osservazione delle cere anatomiche del Museo “Luigi Cattaneo” di Bologna e sviluppa la propria ricerca attraverso il mezzo fotografico dando vita a uno studio personale sul corpo umano.


Il 30 maggio alle 18 Alessandro Bergonzoni e l’antropologo Gualtiero Harrison parlano della funzione del teatro; l’occasione è la presentazione di Il teatro illimitato (autrici Cinzia Migani e Francesca Valli, collaborazione Ivonne Donegani); moderazione Psicoradio.


Le presentazioni si svolgono nello straordinario Complesso Monumentale di Santa Maria della Vita (antico ospedale cittadino), via Clavature 8, e possono costituire l’occasione per visitarlo

In calendario anche la presentazione del volume "I matti del
 duce, Manicomi e repressione politica nell'Italia fascista" di Matteo Petracci, una ricerca che ricostruisce le vicende di 475 antifascisti sottoposti a internamento psichiatrico durante il ventennio. Il 4 giugno alla biblioteca della Salute mentale
Minguzzi-Gentili.

Sono molte altre le iniziative della rassegna; ricordiamo solo l’8 giugno una riflessione sugli “Archivi della salute e dell'assistenza”, moderata Graziano Campanini, responsabile dell’ufficio Patrimonio Storico-Artistico dell’ Azienda USL di Bologna.

La rassegna si chiude con una giornata dedicata ad arte, teatro e laboratori artigianali il 10 giugno nell’ex manicomio Roncati, dalle 10.30 alle 18.
Continua la mostra del Collettivo artisti irregolari; inoltre ci saranno laboratori artigianali di decoupage, sartoria, ricamo, bigiotteria creativa, tavolo artistico, ai quali possono partecipare tutti i visitatori piccoli e grandi.
Alle 17 la compagnia teatrale Arte e Salute eseguirà alcuni canti tratti da “La persecuzione e l’assassinio di Jean-Paul Marat, rappresentati dagli internati dell’ospedale di Charenton sotto la guida del Marchese di Sade”, di Peter Weiss, con la regia di Nanni Garella, 

Alla giornata di chiusura partecipa anche Psicoradio con la postazione “La follia dell’arte”, immagini e le parole di artisti che hanno conosciuto la sofferenza psichica. Per ricordare che follia non è solo patologia, sofferenza certificata, ma anche percezioni acute, necessità e coraggio di guardare nell’oscurità, di affondare negli abissi interiori e, a volte, riemergere traducendo in arte le proprie visioni.

 

Articolo a cura di Psicoradio



 

Marco Cavallo - simbolo della chiusura dei manicomi

La Terra Santa

...quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno...

Versi tratti da "La Terra Santa"
di Alda Merini
Una raccolta di poesie che l'autrice scrisse quando era rinchiusa nel manicomio Paolo  Pini, di Milano.

Scorciatoie

Sogni&Bisogni

Associazione Cercare Oltre

presso Istituzione Giancarlo Minguzzi
Via Sant'Isaia, 90
40123 Bologna
Codice Fiscale: 91345260375
email: redazione@sogniebisogni.it

Privacy&Cookies

Privacy Policy Cookie Policy