• Home
  • attività
  • PRISMA
  • Programma PRISMA, una valutazione d'impatto

Programma PRISMA, una valutazione d'impatto

aggiornato al | Staff | PRISMA

LOGO PRISMAUn percorso d'ammodernamento istituzionale che va verso un welfare che coinvolge molto di più i cittadini, nelle decisioni e nella realizzazione delle attività per lo sviluppo del benessere, della promozione della salute mentale.

È quanto emerge dalle testimonianze raccolte nell'ambito di una ricerca per valutare la qualità e l’impatto che il programma PRISMA, sviluppato nel corso del 2018, ha prodotto sia sulla rete progettuale sia sui beneficiari delle attività. La ricerca è stata condotta dall’Istituzione Gian Franco Minguzzi, dal Centro Servizi per il Volontariato della Città Metropolitana di Bologna (VOLABO) e dall’Agenzia sanitaria e sociale della Regione Emilia-Romagna (ASSR).

Il programma PRISMA (Promuovere Realizzare Insieme Salute Mentale Attivamente) ha il compito di promuovere, coordinare, supportare la realizzazione dei progetti di sussidiarietà e monitorarne l’andamento e i risultati. I progetti realizzati vedono attivamente coinvolti gli operatori del Dipartimento Salute Mentale - Dipendenze Patologiche (DSM - DP) dell'Azienda USL di Bologna che condividono con le Associazioni proposte e obiettivi.

La rete così organizzata si fa carico anche della diffusione delle informazioni, all’interno dei diversi Servizi del DSM - DP, riguardanti le azioni progettuali, al fine di renderle un patrimonio comune e stimolarne la partecipazione.

L’indagine, svolta attraverso 21 interviste semi-strutturate con i referenti aziendali e i referenti delle associazioni, 4 focus group con dirigenti psichiatri e psicologi, con professionisti del DATeR infermieri e educatori e con utenti, si è centrata su tre punti cruciali:

• approfondire le premesse dell’azione progettuale contenuta nel programma, evidenziando in particolare la rete che si è costituita attorno a Prisma, gli obiettivi, le attività svolte, gli strumenti più o meno efficaci, i punti di forza e le criticità, i risultati;
• approfondire la trasformazione dell’azione progettuale attraverso il punto di vista degli attori coinvolti, in particolare quanto essa è divenuta “pratica d’uso” all’interno del servizio;
• far emergere gli esiti in termini di impatto del programma sulla vita dei beneficiari cui è stato rivolto (utenti, associazioni e operatori).

Il report è cosultabile al seguente link: PRISMA REPORT



 

Marco Cavallo - simbolo della chiusura dei manicomi

La Terra Santa

...quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno...

Versi tratti da "La Terra Santa"
di Alda Merini
Una raccolta di poesie che l'autrice scrisse quando era rinchiusa nel manicomio Paolo  Pini, di Milano.

Scorciatoie

Sogni&Bisogni

Associazione Cercare Oltre

presso Istituzione Giancarlo Minguzzi
Via Sant'Isaia, 90
40123 Bologna
Codice Fiscale: 91345260375
email: redazione@sogniebisogni.it

Privacy&Cookies

Privacy Policy Cookie Policy