• Home
  • documenti
  • Articoli
  • La vacanza in autonomia in Toscana

La vacanza in autonomia in Toscana

aggiornato al | Staff | ARTICOLI

a cura di Daniele Collina

Uno dei temi più sentiti nel campo della salute mentale è il “dopo di noi”. Molto spesso gli utenti vivono in famiglia ed uno dei problemi maggiori è cosa faranno quando non avranno più accanto i loro genitori o familiari. In questa ottica il progetto PRISMA 2019Passaporto per la Salute” ha deciso di organizzare una vacanza in autonomia, cioè senza operatori o famigliari al seguito al fine di incrementare l’autonomia stessa e l’autostima degli utenti coinvolti.

Sono stati selezionati quindi 6 utenti che hanno preso parte all’evento ARTICS FEST, tenutosi dal 3 al 6 giugno 2019 e giunto alla settima edizione, organizzato dalle Associazioni della Toscana, in collaborazione con il CSI Toscana, presso il Villaggio Orizzonte ubicato a Riotorto (LI), nel golfo di Follonica.

Erano presenti alla manifestazione le Associazioni Toscane del Gruppo Artics, Non Andremo Mai in TV Bologna, I Diavoli Rossi Bologna, Psycho Ascoli.

Il progetto PRISMA ha finanziato il soggiorno in mezza pensione, mentre gli utenti si sono fatti carico delle spese del viaggio in treno, organizzandosi in autonomia per individuare costi ed orari più convenienti.

Il viaggio è stato effettuato tramite un treno Italo fino a Firenze ed un Regionale Veloce fino a Campiglia Marittima dove uno degli organizzatori dell’evento, Renato Russo, ha fornito un servizio navetta fino al villaggio.

La sistemazione era in due bilocali da 3 posti ciascuno, dotati di camera da letto, soggiorno con angolo cottura e bagno con box doccia. In serata, fra chiacchiere davanti a birra o altre bevande, è comparso il primo problema che ha accompagnato tutto il soggiorno: le zanzare! Tantissime ed aggressive che hanno costretto ad adottare un abbigliamento che lasciasse scoperta meno pelle possibile, il tutto aiutato da una temperatura non ancora a livello estivo.

Il secondo giorno, martedì 4 giugno, è stato dedicato alle escursioni. Tutti i partecipanti all’Artics Fest, si sono quindi trasferiti utilizzando pulmini e macchine al Golfo di Baratti.
Una prima escursione è stata un giro in barca a vela con partenza dal porto di San Vincenzo ed arrivo a Baratti a cura dell’associazione Mediterraneo di Livorno. Ad essa hanno partecipato 2 del nostro gruppo. Sulla splendida “Prima Donna”, un 14 metri, con lo skipper Paolo, la regata è durata circa 40 minuti durante i quali alcuni partecipanti hanno avuto l’emozione di tenere il timone. La giornata molto serena ha anche permesso di vedere le vicine Isole d’Elba e Capraia e perfino la lontana Corsica.

Gli altri 4 hanno preferito un trekking, accompagnati dalla guida esperta Luca. Partendo dal porto di Baratti la passeggiata si è svolta lungo la costa e la guida, mentre ci mostrava la flora della zona tra dune ricoperte di mirti, ginepri e fiori di camomilla, ci ha parlato degli insediamenti degli etruschi nella zona e della loro intensa attività di estrazione e lavorazione del ferro, il tutto camminando in una pineta secolare fino ad arrivare al Pozzino, una spiaggia di sassi che si affaccia sul lato nord del Golfo. Qui è stato possibile anche fare un bagno in acque cristalline, seppure ancora un po’ fredde.

Nel pomeriggio i due gruppi si sono riuniti sulla spiaggia sabbiosa di Baratti, trascorrendolo prendendo il sole o tuffandosi nelle splendide acque del golfo.

La terza giornata è iniziata con un giro nella spiaggia vicina al villaggio, situata a circa un chilometro e raggiungibile con un trenino gratuito messo a disposizione dal villaggio stesso.
Per il pranzo tutti i gruppi si sono trasferiti al Palazzo della Vigna. Questo è una struttura storica di 1000 mq situata all’interno del Parco di Montioni nel Comune di Suvereto (LI), immersa nella vegetazione di alberi ad alto fusto della macchia mediterranea. Nel 2011 l’Associazione ONLUS “Comunicare per Crescere” ha deciso di ridarle vita: la grande casa è utilizzata in collaborazione con Enti pubblici e Associazioni per la realizzazione di progetti di promozione di corretti stili di vita e di tutela della salute mentale, per le persone più fragili e in generale per tutti i cittadini.
Dopo il pranzo, offerto da CSI Toscana, si è svolta la premiazione dei tornei di calcetto e beach volley e la consegna di una maglietta celebrativa dell’evento a tutti i gruppi. Al ritorno al villaggio un pomeriggio passato in piscina e un dopo cena a base di Karaoke, durante il quale il nostro gruppo si è esibito con canzoni di artisti emiliani quali Gianni Morandi, Vasco Rossi e Lucio Dalla.

L’ultima giornata, iniziata con il cielo nuvoloso, è partita con la rituale foto di gruppo, tutti con la maglietta sopra citata, proseguita in piscina grazie al ritorno del sole e terminata con il viaggio di ritorno, sempre in treno.

Nel complesso l’esperienza di vacanza in autonomia è stata un successo. Tutti i partecipanti del gruppo di Bologna sono stati in grado di gestire i vari aspetti del soggiorno e non vi sono stati momenti di contrasto. L’esperimento può considerarsi riuscitissimo.



 

Marco Cavallo - simbolo della chiusura dei manicomi

La Terra Santa

...quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno...

Versi tratti da "La Terra Santa"
di Alda Merini
Una raccolta di poesie che l'autrice scrisse quando era rinchiusa nel manicomio Paolo  Pini, di Milano.

Scorciatoie

Sogni&Bisogni

Associazione Cercare Oltre

presso Istituzione Giancarlo Minguzzi
Via Sant'Isaia, 90
40123 Bologna
Codice Fiscale: 91345260375
email: redazione@sogniebisogni.it

Privacy&Cookies

Privacy Policy Cookie Policy