La psichiatria per adulti: Servizi Sanitari

I servizi di psichiatria per adulti comprendono una complessa rete di centri ed attività gestite direttamente dal Dipartimento di Salute Mentale  della Azienda USL oppure dal privato accreditato ai sensi della DGR 327/04.

SERVIZI SANITARI
Essi comprendono i servizi afferenti a tre aree funzionali del DSM-DP:

Area CSM - Centri di Salute Mentale:

  • Servizi del DSM-DP Dipartimento di Salute Mentale-Dipendenze Patologiche
      • nei 6 distretti del territorio aziendale sono attivi 11 Centri di Salute Mentale aperti 12 ore al giorno per cinque giorni alla settimana ed il sabato mattina;
      • nei 5 distretti non cittadini l'attività clinica e di consulenza viene volta anche in 23 presidi periferici (ad esempio: Castiglione dei Pepoli o Granarolo) presso i quali il personale dei CSM è presente alcuni giorni alla settimana, per garantire maggiore prossimità alla cittadinanza e migliore collegamento con i Medici di Medicina Generale ed i Servizi Sociali degli Enti Locali;
      • sono attivi 3 Day hospital presso i CSM di Mazzacorati, Scalo e Casalecchio.

I Centri di Salute Mentale sono il cuore della rete dei servizi di salute mentale per gli adulti e rappresentano la porta di ingresso ed il punto di coordinamento per accedere a tutti gli interventi terapeutici e riabilitativi.

Nel Centro di Salute Mentale operano medici psichiatri infermieri  educatori professionali, assistenti sociali e psicologi ed in alcuni casi operatori di supporto all'assistenza quali Operatori Socio Sanitari e Ausiliari . Il modello di intervento è quello del lavoro di equipe, di integrazione e collaborazione fra le diverse professionalità. Le attività svolte sono:

      • accoglienza
      • valutazione clinica e assitenziale dei casi sia in situazione programmata che in urgenza
      •  definizione e gestione di percorsi terapeutici e riabilitativi utilizzando un approccio integrato attraverso interventi ambulatoriali, domiciliari e di collegamento con strutture ed attività sul territorio nell’ottica della continuità dell'assistenza.
      • Attività di valutazione e terapia “in situazione”. Circa il 15% delle attività del servizio si svolge fuori dal CSM, soprattutto in ambito domiciliare. La visita domiciliare permette di cogliere  dal vivo la situazione  del paziente e dei suoi familiari comprendendo le difficoltà di relazione e le situazioni conflittuali. E' importante che il paziente sia informato della visita e sia d’accordo. Questo favorisce l’instaurarsi di una alleanza, di un clima più amichevole con il paziente; da sollievo ai familiari,  permette di sollevarli dall’isolamento e dell’impotenza spesso  percepita di fronte all’incomprensibilità del disturbo psichico.

(Day Hospital) sono aree di assistenza nelle quali si erogano prestazioni terapeutiche urgenti o programmate rivolte a persone in crisi che necessitino di trattamenti più intensivi di quelli ambulatoriali. Rappresentano, in alcuni casi, un'alternativa al ricovero ospedaliero, in altri, consentono la riduzione delle giornate di degenza ospedaliera consentendo una dimissione precoce protetta. Sono luoghi di cura nei quali si interviene con terapie farmacologiche e/o supporto psicologico e rappresentano una sorta di "reparto cerniera" tra i CSM e i luoghi di degenza.

L'offerta pubblica dell'area CSM è completata da una vasta rete di attività e servizi sanitari e socio-sanitari garantiti dal privato sociale.

  • Servizi del privato sociale
    • tre centri diurni

      • “Rondine” in via Abba a Bologna (Coop. Dolce)
      • “Tasso” in via Tasso a Bologna (Asscoop)
      • “Casalecchio” in via Cimarosa (Coop. Il martin Pescatore)

I centri diurni propongono attività terapeutico-riabilitative volte alla cura della persona e dei propri spazi di vita per il miglioramento delle autonomie nella vita quotidiana e nelle  relazioni social (non si capisce che cosa sono concretamente) Gli obiettivi riabilitativi vengono proposti tenendo conto delle difficoltà specifiche  e degli  interessi e  desideri delle persone stesse, in condivisione con i familiari. Al 31/12/2013  gli utenti in carico ai 3 centri diurni  erano  481.

        • Sono inoltre attive convenzioni con 10 cooperative del privato sociale per la realizzazione di programmi assistenziali, riabilitativi individualizzati, di inserimento abitativo e lavorativo che riguardano oltre 600 pazienti. Tutte queste convenzioni verranno a breve superate e sostituite dalla modalità di programmazione e realizzazione dei percorsi terapeutico-riabilitativi nota come “Budget di Salute”
    • (Vedere la mappa dei serviziterritoriali, con indirizzi, orari di apertura ed attività )

 

Area Residenze

  • Servizi del DSM-DP

Il DSM-DP gestisce direttamente due Residenze sanitarie e precisamente:

      • la Residenza a Trattamento intensivo “Arcipelago”, con 19 posti letto in viale Pepoli 5 e 5 posti letto presso l'Ospedale Maggiore. Essa accoglie persone in condizioni di subacuzie e dal 2012 si è specializzata anche nell'accoglienza e nel trattamento di cittadini ammalati provenienti dal carcere o sottoposti a misura giudiziaria. La permanenza media è di circa 35 giorni;
      • la residenza a Trattamento Protratto “Casa degli Svizzeri”, con 20 posti letto in via Terracini. Essa accoglie persone che necessitano di percorsi riabilitativi più a lungo termine in situazione protetta. La permanenza media è di circa un anno.

Le strutture residenziali del DSM-DP hanno l’obiettivo di realizzare interventi terapeutico riabilitativi individualizzati di breve, media e lunga durata, sempre in sede extraospedaliera. L’accesso alla strutture residenziali avviene attraverso l’invio da parte del CSM territorialmente competente nell’ottica della continuità terapeutica.

L'offerta di servizi residenziale è completata dalle residenze a trattamento intensivo e specialistico di Villa Baruzziana e Colli e dalle tre residenze a trattamento protratto del privato sociale. (vedi sotto)

  • Servizi privati accreditati
      • 2 Residenze sanitarie a trattamento intensivo (RTI) presso la casa di cura Villa Baruzziana (stessa tipologia di utenza e di intervento garantita dalla RTI Arcipelago)
      • 1 RTI presso Villa ai Colli (stessa tipologia di utenza e di intervento garantita dalla RTI Arcipelago)
      • 1 residenza a trattamento specialistico (RTS) presso la casa di cura Villa ai Colli che accoglie persone con disagio psichico associato ad abuso/dipendenza da sostanze. L’accesso avviene su invio del CSM e/o del SerT. All’interno del percorso vengono effettuati programmi di disintossicazione (da alcool, droghe, farmaci) lavorando sia a livello individuale che di gruppo.
      • 3 Residenze Sanitarie a Trattamento Protratto (RTP), (stessa tipologia di utenza e di intervento garantita dalla RTI “Casa degli Svizzeri”)
      • Villa Bianconi (Coop. Ambra, Crespellano)
      • Luna Nuova (Coop. Ambra, Bentivoglio)
      • Casa Mantovani (Coop “Nazareno”, Bologna).
      • 1 Residenza Socio riabilitativa (RSR) (Asscoop, Gaibola) Ha le stesse finalità delle RTP per pazienti che richiedono tempi di permanenza più lunghi (mediamente tre anni).

Area Emergenza-Urgenza

  • Servizi del DSM-DP

ll DSM-DP gestisce tre Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura, ciascuno con 15 posti letto collocati presso i seguenti Ospedali:

      • Ospedale S. Orsola Malpighi;
      • Ospedale Maggiore;
      • Ospedale di S. Giovanni in Persiceto.

Essi accolgono in regime di ricovero ospedaliero persone con disturbi mentali in fase acuta, spesso con procedura d’urgenza, provenienti dal Pronto Soccorso o su richiesta di un Centro di Salute Mentale. La degenza media presso questi reparti è di meno di otto giorni. I ricoveri sono in grande maggioranza volontari. Queste strutture sono le uniche autorizzate ad accogliere anche cittadini sottoposti ad un Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO), vale a dire senza il consenso dell'interessato, secondo quanto stabilito dagli articoli 33, 34 e 35 della legge 833/78. Nel 2013 circa il 10% dei ricoveri presso i tre SPDC è avvenuto in regime di non-volontarietà.

  • Servizi privati accreditati

L'offerta di servizi ospedalieri è completata da un reparto SPOI (Servizio Psichiatrico Ospedaliero Intensivo) con 15 posti letto presso Villa Baruzziana, che fornisce una tipologia di intervento analoga a quello degli SPDC, ma non può effettuare interventi in regime di Trattamento Sanitario Obbligatorio .

Dal Giugno 2013 è attiva una centrale operativa unica per le prenotazioni dei ricoveri
ospedalieri psichiatrici, sia pubblici che privati accreditati.